A-E

30set 2015

La disciplina prevista dal d.lgs. 231/2001 si applica agli enti forniti di personalità giuridica, alle società e associazioni anche prive di personalità giuridica. Non si applica allo Stato agli enti pubblici non economici, nonché agli enti che svolgono funzioni di rilevo costituzionale (art. 1, commi 2 e 3). Una corretta lettura dell’articolo 1 del decreto […]

18nov 2015

Recente giurisprudenza – più sensibile all’evoluzione e alla trasformazione del diritto societario che ha posto al centro degli obblighi in capo agli organi societari l’organizzazione adeguata dell’impresa (artt. 2381 e 2392 c.c.) – ha affermato che «l’adozione del modello organizzativo e di gestione è tendenzialmente obbligatoria, dal momento che – alla luce della recente riforma […]

05ott 2015

Il d.lgs. n. 231/2001 disciplina la responsabilità degli enti per gli illeciti amministrativi dipendenti da reato. Il problema che si è posto sia in dottrina sia in giurisprudenza è quello di stabilire se si tratti di una responsabilità amministrativa solo nella forma o anche nella sostanza: se cioè la responsabilità, nominalmente amministrativa, nasconda in effetti […]

05ott 2015

L’articolo 5 del d.lgs. n. 231/2001 individua come autori dell’illecito che può dar luogo alla responsabilità dell’ente due categorie di soggetti: a) gli apicali, b) i sottoposti, cioè le persone sottoposte alla direzione o vigilanza degli apicali. La norma definisce gli apicali come le persone che rivestono funzioni di rappresentanza, di amministrazione o di direzione […]

06ott 2015

L’applicazione automatica della confisca del prezzo o del profitto del reato nelle ipotesi in cui viene pronunciata sentenza di condanna nei confronti dell’ente ha indotto la giurisprudenza a interrogarsi sull’esatta individuazione della nozione di «profitto» del reato piuttosto che su quella di «prezzo», sul cui concetto non si registrano rilevanti criticità. Sul punto, la Corte […]

05ott 2015

L’impianto del d.lgs. n. 231/2001 è pensato per contrastare i fenomeni di illegalità di impresa e per creare una cultura della legalità di impresa. L’intera disciplina della responsabilità degli enti va letta nell’ottica di una funzione di prevenzione speciale che si rivolge alla logica imprenditoriale. Il legislatore muove dal presupposto che le scelte d’impresa, anche […]

18nov 2015

Il d.lgs. n. 231/2001 prevede l’introduzione di Modelli Organizzativi (v. voce MODELLI ORGANIZZATIVI) e la nomina di un Organismo di Vigilanza (v. voce ORGANISMO DI VIGILANZA) come un onere per l’impresa, in considerazione della logica premiale che caratterizza il decreto, secondo la quale l’ente può andare esente da responsabilità se il reato è stato commesso […]

05ott 2015

L’art. 19, d.lgs. n. 231/2001, distingue tra (i) confisca del «prezzo o del profitto del reato» e (ii) confisca c.d. «per equivalente». La sanzione della confisca del prezzo o del profitto del reato viene sempre disposta dal giudice, in aggiunta alla sanzione pecuniaria o a quella interdittiva (ove applicabile), con la sentenza di condanna dell’ente. […]

06ott 2015

La prima modifica di rilievo introdotta dalla legge 190 del 2012 alle norme penali sui reati contro la pubblica amministrazione è rappresentata dalla sostituzione del reato di «corruzione per un atto d’ufficio» (cd. corruzione impropria), con il nuovo delitto di «corruzione per l’esercizio della funzione», in base quale viene incriminato il pubblico ufficiale che per […]

05ott 2015

Una delle questioni maggiormente dibattute, nell’ambito della disciplina 231, riguarda l’ammissibilità della costituzione di parte civile nel giudizio di responsabilità dell’ente. La questione nasce dal fatto che il decreto non contiene alcuna indicazione circa la possibilità per chi abbia subito un danno a seguito di uno dei reati-presupposto di esercitare l’azione civile di risarcimento danni […]

06ott 2015

Nella disciplina introdotta con il d.lgs. n. 231/2001 è centrale il rilievo attribuito all’adozione da parte dell’ente di Modelli Organizzativi idonei a prevenire i reati previsti, la cui applicazione può costituire una causa legittima di non punibilità. Il Modello Organizzativo, se efficacemente attuato prima della commissione dell’illecito può, infatti, consentire, concorrendo gli altri presupposti, di […]

05ott 2015

Il d.lgs. n. 231/2001 non disciplina le vicende estintive dell’ente: all’interno del corpo normativo, infatti, non si rilevano norme atte a regolare gli effetti della responsabilità amministrativa da reato dell’ente nel caso in cui si verifichi un’ipotesi di estinzione dello stesso soggetto collettivo. Questa lacuna normativa è all’origine di problemi interpretativi che sono sorti con […]