News

22mar 2017

Aggiornata la voce “Gruppi” con una recente sentenza della Corte Penale in tema di gruppi societari e di attribuzione della responsabilità del reato presupposto.

21mar 2017

In tema di traffico illecito di rifiuti, la Suprema Corte ha chiarito in una recente sentenza che – ai fini dell’individuazione del profitto del reato – occorre verificare il concreto vantaggio economico “di diretta e immediata derivazione causale dal reato”.

16feb 2016

Aggiornata la Voce “Misure cautelari”: recente pronuncia della Suprema Corte che, in materia di fusione di società, ha escluso che la confisca, e il sequestro preventivo a essa finalizzato, disposta nei confronti dell’ente incorporato, debba estendersi automaticamente dalla società incorporata a quella incorporante.

15lug 2016

In una recente pronuncia la Suprema Corte ha sostenuto che l’art. 22 del d.lgs. n. 231/2001 non contrasta con il principio di eguaglianza di cui all’art. 3 della Costituzione (Cass. Pen., Sez. VI, 7 luglio 2016, n. 28299).

06feb 2018

In una recentissima sentenza, la Suprema Corte è intervenuta nuovamente sui criteri di imputazione della responsabilità degli enti chiarendo che la nozione di “interesse” non ha natura esclusivamente soggettiva.

16feb 2016

Ddl “anticorruzione-whistleblowing” (S. 2156): il testo di legge (http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Ddliter/testi/35351_testi.htm) – nell’incentivare, in chiave anticorruzione, la tutela di chi segnala gli illeciti – integra e ampia l’attuale disciplina prevista dalla legge Severino, rafforzando, da un lato, la norma già in vigore per gli impiegati pubblici, comprendendo gli enti pubblici economici e gli enti di diritto privato sotto controllo pubblico, e allargando, dall’altro lato, la tutela del settore privato, inserendo specifici obblighi a carico delle società nei modelli di organizzazione previsti dalla legge 231.

16feb 2016

Indici di percezione della corruzione (CPI) di Transparency International: è stato presentato il 21esimo “Corruption Perceptions Index”. L’indice di quest’anno classifica 168 Paesi/territori sulla base del livello di corruzione percepita nel settore pubblico. Ottenuto sulla base di valutazioni e opinioni di esperti del mondo degli affari e di prestigiose istituzioni, il CPI è l’indice di riferimento a livello globale per la corruzione del settore. Per ulteriori informazioni cliccare qui: www.transparency.it/corruption-perceptions-index

23giu 2016

Il nuovo Codice degli Appalti (d.lgs. n. 50/2016) stabilisce una riduzione della garanzia da prestare ai fini della partecipazione alla gara pubblica in ipotesi di possesso, da parte della società partecipante, del rating di legalità (art. 5-ter del d.l. n. 1/2012) ovvero di attestazione del modello organizzativo ai sensi del d.lgs. n. 231/2001