Pubblica Amministrazione

pub-amministrazione

30set 2015

La disciplina prevista dal d.lgs. 231/2001 si applica agli enti forniti di personalità giuridica, alle società e associazioni anche prive di personalità giuridica. Non si applica allo Stato agli enti pubblici non economici, nonché agli enti che svolgono funzioni di rilevo costituzionale (art. 1, commi 2 e 3). Una corretta lettura dell’articolo 1 del decreto […]

18nov 2015

Recente giurisprudenza – più sensibile all’evoluzione e alla trasformazione del diritto societario che ha posto al centro degli obblighi in capo agli organi societari l’organizzazione adeguata dell’impresa (artt. 2381 e 2392 c.c.) – ha affermato che «l’adozione del modello organizzativo e di gestione è tendenzialmente obbligatoria, dal momento che – alla luce della recente riforma […]

18nov 2015

Il d.lgs. n. 231/2001 prevede l’introduzione di Modelli Organizzativi (v. voce MODELLI ORGANIZZATIVI) e la nomina di un Organismo di Vigilanza (v. voce ORGANISMO DI VIGILANZA) come un onere per l’impresa, in considerazione della logica premiale che caratterizza il decreto, secondo la quale l’ente può andare esente da responsabilità se il reato è stato commesso […]

06ott 2015

La prima modifica di rilievo introdotta dalla legge 190 del 2012 alle norme penali sui reati contro la pubblica amministrazione è rappresentata dalla sostituzione del reato di «corruzione per un atto d’ufficio» (cd. corruzione impropria), con il nuovo delitto di «corruzione per l’esercizio della funzione», in base quale viene incriminato il pubblico ufficiale che per […]

06ott 2015

Nella disciplina introdotta con il d.lgs. n. 231/2001 è centrale il rilievo attribuito all’adozione da parte dell’ente di Modelli Organizzativi idonei a prevenire i reati previsti, la cui applicazione può costituire una causa legittima di non punibilità. Il Modello Organizzativo, se efficacemente attuato prima della commissione dell’illecito può, infatti, consentire, concorrendo gli altri presupposti, di […]

05ott 2015

La normativa vigente in tema di sicurezza sul lavoro sottolinea l’importanza per le aziende dell’adozione di idonei sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL). L’art. 30 del d.lgs. n. 81/2008 (Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro – TUSL) prevede un’interazione tra tali sistemi di gestione e i modelli organizzativi previsti dal d.lgs. […]

05ott 2015

I reati contro la pubblica amministrazione previsti dagli articoli 24 e 25 del d.lgs. 231 del 2001 costituiscono il nucleo originario del catalogo degli illeciti che possono dar luogo alla responsabilità amministrativa dell’ente e rappresentano la matrice storica dell’introduzione di tale forma di responsabilità nel nostro ordinamento. E’ noto infatti che il decreto 231 fu […]

05ott 2015

Il delitto di aggiotaggio, disciplinato dall’art. 2637 c.c., è previsto, nel sistema ex d.lgs. n. 231/2001, all’art. 25-ter, quale reato-presupposto. Tale reato ricopre un ruolo primario nel panorama della responsabilità amministrativa degli enti. Questa circostanza è avvalorata da una recente pronuncia della Suprema Corte (Cass. Pen., Sez. V, 30 gennaio 2014, n. 4677), che – […]

06ott 2015

La generica formulazione dell’articolo 1 del decreto ha sollevato la questione se possano ritenersi escluse dall’applicazione della disciplina 231 anche le società a partecipazione pubblica. Tali società si caratterizzano per la loro natura ibrida, coesistendo in esse elementi di natura privatistica – quali la forma societaria e il fine di lucro perseguito – ed elementi […]